Armenia Cristiana

Il tour include le massime attrazioni d’Armenia e tutti i siti UNESCO. Il programma include anche incontri con le comunità ecclesiali locali.

Descrizione

Stai cercando una destinazione cristiana? Allora, l’Armenia dovrebbe essere il tuo prossimo paese da esplorare!

Nel Libro della Genesi (la Bibbia), il Monte Ararat si riferisce alla regione in cui l’Arca di Noè si era arenata dopo il grande diluvio. Anche se ora si trova in ​​territorio turco, faceva parte dell’altipiano armeno ed apparteneva agli armeni fino al 1921.

Dopo il grande diluvio, la generazione di Noè viveva nella valle dell’Ararat e creava una nuova civiltà. Secondo la tradizione, gli apostoli Bartolomeo e Taddeo predissero il cristianesimo nel I secolo. Dopo tre secoli, il Regno di Armenia è stato il primo stato al mondo ad adottare il cristianesimo come religione ufficiale sotto il governo del re Trdate III nel 301 d.C , praticamente 12 anni prima dell’editto di Milano con il quale il cristianesimo divenne una religione accettabile nel Impero Romano e successivamente come religione ufficiale.

Anche se i paesi confinanti l’Armenia sono islamici, l’Armenia si è riuscita finora a mantenere la sua fede cristiana e sembra di essere un’oasi cristiana nella regione. È come un museo cristiano all’aperto con una serie di monasteri e chiese.

Itinerario giorno per giorno

  • 1° giorno:  Partenza dall’Italia

  • 2° giorno: Yerevan / Visita della città / Memoriale di Tsitsernakaberd e Museo del genocidio / Chiesa di San Gregorio l’Illuminatore

    Arrivo all’aeroporto internazionale di Zvartnots. Tour della città di Yerevan in autobus: sosta vicino alla statua di Madre Armenia o sopra il monumento di Cascade per una vista panoramica della città. Visita al memoriale di Tsitsernakaberd e al museo del genocidio dedicato alle vittime del Genocidio Armeno del 1915. Il memoriale è stato visitato da Giovanni Paolo II nel 2001 durante la sua visita in Armenia per il 1700 anniversario dell’adozione del cristianesimo come religione di Stato nel 301 d.C. Pranzo in un ristorante locale . Visita la chiesa di San Gregorio l’Illuminatore a Yerevan, la più grande chiesa panarmena aperta nel 2001. Ci si trovano le reliquie del primo Catholicos armeno San Gregorio L’Illuminatore (Patriarca Supremo). Cena e pernottamento a Yerevan.

  • 3 ° giorno: Yerevan / Echmiadzin – Centro della Chiesa Apostolica Ortodossa Armena / Museo dei Tesori / chiese di St. Gayane e St. Hripsime / rovine della Cattedrale di Zvartnots UNESCO

    Prima colazione in albergo. Partenza per Echmiadzin – il centro della chiesa apostolica ortodossa armena. Visita della cattedrale di Echmiadzin del 301-303 d.C., (UNESCO) una delle prime chiese cristiane del mondo. Visita il museo dei tesori a Echmiadizn per vedere le reliquie della chiesa armena:

    La lancia sacra con cui il soldato romano ha trafitto il costato di Cristo sulla croce. Secondo la tradizione l’apostolo Taddeo ha portato la lancia con sè in Armenia quando venne per evangelizzare.
    La destra di San Grigor Lusavorich (San Gregorio l’Illuminatore).
    Il pezzo dell’Arca di Noè trovato da S. Hakob (Iacobo), Patriarca di Mtsbin, nel IV secolo sul Monte Ararat.

    Visita le chiese di St. Gayane e St. Hripsime del 7 ° sec. che sono costruite sulle reliquie della Superiora Gayane delle suore Hripsimiaane (che predicavano Cristianesimo nel III secolo) e della suora Hripsime sul luogo del loro martirio (UNESCO). Torna a Yerevan e visita le rovine della magnifica cattedrale di Zvartnots del VII secolo (UNESCO). Cena e pernottamento a Yerevan.

  • 4° giorno: Yerevan / Monastero di Khor Virap e Monte. Ararat / Monastero di Noravank / Yerevan

    Prima colazione in albergo. Partenza per il monastero di Khor Virap costruito sopra il pozzo in cui per 13 anni  fu imprigionatoGregorio l’Illuminatore prima di proclamare il Cristianesimo come religione di Stato.  Il monastero offre la migliore e la più vicina vista al monte biblico Ararat. È il luogo indicato nel Libro della Genesi dove l’Arca di Noè si fermò dopo il grande diluvio (Genesi 8: 4). Proseguimento verso il monastero di Noravank del 10-14 sec. che fu un importante centro religioso, culturale ed universitario della provincia di Syunik nel Medioevo. È stato costruito da Momik, uno dei più famosi architetti armeni di tutti i tempi. Rientro a Yerevan.

    Cena e pernottamento a Yerevan.

  • 5 ° giorno: Yerevan / pietre della croce del cimitero di Noraduz / monasteri Sevan / monastero di Goshavank / Dilijan

    Prima colazione in albergo. Check-out. Partenza per il cimitero di Noraduz dove sono disseminate tantissimi khachkar – croce pietre che sono la peculiarità d’architettura Armena.

    Proseguimento per il Lago Sevan, che è il secondo più alto e grande lago alpino d’acqua dolce del mondo. Visita i monasteri medievali sulla penisola, uno dei quali ospita una rarissima croce pietra del XIII secolo chiamata Amenaprckich – San Salvatore.

    Ultima tappa al monastero di Goshavank del 13 sec. costruita da Mkhitar Gosh, uno studioso, scienziato, filosofo ed autore di numerose favole e parabole così come anche del primo codice penale. Nei pressi del monastero si può trovare la più raffinata croce pietra armena scolpita dal Maestro Poghos nel XIII sec.

    Cena e pernottamento a Dilijan.

  • 6 ° giorno: : monasteri di Dilijan / Hagpat e Sanahin UENSCO / monastero di Sagmosavanak se il tempo lo consente / Yerevan

    Prima colazione in albergo. Partenza per la regione di Lori e visita i complessi monastici di Hagpat e Sanahin del X-13 ° secolo. che sono le massime attrazioni di UNESCO. Entrambi erano importanti centri religiosi, culturali ed universitari nel Medioevo.

    Ritorno a Yerevan. Se il tempo permette visita il monastero di Sagmosavank del XIII sec. (Monastero dei Salmi). che si trova sulla bellissima gola del fiume Qasagh.

    Rientro in albergo. Cena e pernottamento a Yerevan.

  • 7 ° giorno: : Yerevan / Tempio pagano di Garni / Monastero nella grotta di Ghegard UNESCO / Museo dei manoscritti Matenadaran / Yerevan

    Prima colazione in albergo. Partenza per il tempio pagano di Garni del I sec. D.C., l’unico tra i paesi dell’ex Unione Sovietica. Proseguimento per il monastero di Ghegard del 12-13 ° sec. Il monastero era originariamente chiamato Ayrivank che significa monastero rupestre. Oggi lo chiamano Geghard, o più completamente Geghardavank che significa “il monastero della lancia” iferendosi alla lancia con cui il soldato romano ha trafitto il costato di Gesù sulla croce, presumibilmente portata in Armenia dall’apostolo Taddeo e conservata tra molte altre reliquie . Ora la lancia si trova nel tesorio di Echmiadzin.

    Rientro a Yerevan e visita Matenadaran, un depositario di antichi manoscritti ed istituto di ricerca. Il museo espone uno dei più ricchi depositi di manoscritti e libri medievali del mondo, che abbracciano una vasta gamma di argomenti, tra cui storia, filosofia, medicina, letteratura, storia dell’arte e cosmografia in armeno e in molte altre lingue.

    Cena di arrivederci e pernottamento a Yerevan.

  • 8° giorno: Partenza 

    Trasferimento per aeroporto. Partenza.

     

Richiedi il tuo preventivo