Georgia,Mar Nero+Tutta l'Armenia

Itinerario

  • 1° giorno:  Partenza dall’Italia

  • 2° giorno:  Arrivo a Tbilisi

    Arrivo in Aeroporto internazionale di Tbilisi.  Incontra con la guida in aeroporto. Trasferimento privato in albergo. Check-in e riposo.

    Dopo la colazione partenza per il giro della città di Tbilisi. La parte storica di Tbilisi si trova ai piedi della fortezza di Narikala. Tbilisi attrae i suoi visitatori con le sue strette strade romantiche, delle belle facciate e le attrazioni pittoresche una accanto all’altra, tra cui la chiesa di Metekhi, la sinagoga, la cattedrale di Sioni, il ponte della pace, la chiesa di Anchiskhati e famosi bagni sulfurei. Prendi la funivia per arrivare alla fortezza di Narikala. La parte moderna di Tbilisi non è meno impressionante, soprattutto l’Avenue Rustaveli con la sua bella architettura del XIX secolo. Visita il Museo Nazionale e la Cattedrale di Sameba, la cattedrale più grande del Caucaso. Rientro in albergo.  Riposo e partenza per la cena in un ristorante con spettacolo folcloristico. Pernottamento in albergo.

  • 3° giorno: Tbilisi – Telavi – Alaverdi – Gremi – Kvareli – Telavi

    Colazione e check out. Partenza per la provincia di Kvareli, culla di vinicoltura in Georgia. Le tradizioni di vinificazione in Georgia risale al 6000 millennio a.C. L’antico metodo georgiano di produrre vini in vasi di argilla sotterranei è unico ed è inscritto nel patrimonio mondiale dell’UNESCO.  Sosta fotografica a Telavi e proseguimento verso la Cattedrale di Alaverdi e la fortezza di Gremi. Rientro a Telavi. Cena e pernottamento.

  • 4° giorno: Telavi – Gombori – Tbilisi

    Colazione in albergo. Check out. Rientro a Tbilisi.  All’arrivo passeggiata per nuova strada pedonale “New Tiflis” e al mercato d’aritgianato. Dopo pranzo prendi la funicolare per il monte Mtatsminda e pe rgodere la vista panoramica sulla città. Sistemazione in albergo e tempo libero nel pomeriggio. Pernotto a Tbilisi.

  • 5° giorno : Tbilisi – Mtskheta – Uplistsikhe – Kutaisi

    Colazione in albergo. Check out. Partenza per la vecchia capitale della Georgia – Mtskheta (patrimonio mondiale dell’UNESCO). La Georgia ha proclamato il Cristianesimo come religione di stato nel 4 ° secօlo. Visita il monastero di Jvari sulla collina e goditi una splendida vista panoramica alla confluenza dei fiumi Aragvi e Mtkvari. Successivamente, visita la Cattedrale di Svetitskhoveli (XI secolo) che è il centro spirituale del paese. Proseguimento per la città rupestre di Uplistsikhe dal 1 ° millennio.  Partenza per Kutaisi per cena e pernottamento.

  • 6° giorno: Kutaisi – Mestia

    Colazione in albergo. Check out e partenza per il mercato locale di Kutaisi. Di seguito visita del complesso monastico di Gelati (Patrimonio Mondiale dell’UNESCO), fondato come centro d’illuminazione dal più grande re georgiano, Davide il Costruttore, all’inizio del XII secolo. Partenza per la regione di Svaneti. L’Alto Svaneti è un eccezionale esempio di paesaggio di montagne sulle pendici di quali sono disseminati dei villaggi di tipo medievale e case-torri protettive. I monumenti architettonici dell’Alto Svaneti sono inclusi nella lista di UNESCO.  Cena e 2 notti in pensione completa a Mestia.

  • 7° giorno: Mestia – Ushguli – Mestia

    Colazione in albergo. Partenza per Viaggio in fuoristrada verso l’insediamento più alto d’Europa: Ushguli (patrimonio mondiale dell’UNESCO). La vetta più alta della Georgia – Mt. Shkhara (5068 m) si estende a nord di questa comunità offrendo panorami e sentieri mozzafiato. Passando Tipiche torri di protezione Svaneti si trovano in tutto il villaggio. Dopo una passeggiata verso il ghiacciaio Shkhara, torna a Mestia. Cena e pernottamento a Mestia.

  • 8° giorno: Mestia – Batumi

    Colazione in albergo. Check out e partenza per il Mar Nero. Arrivo, sistemazione e breve giro della città e tempo libero per fare una passeggiata lungo il bellissimo Batumi Boulevard. Cena in un ristorante. Pernottamento a Batumi.

  • 9° giorno: Batumi

    Colazione in albergo. Partenza per i Giardini Botanici di Batumi con oltre 5000 diverse piante provenienti da tutto il mondo. Sucessivamente visita la fortezza di Gonio e tempo libero per rilassarsi e / o nuotare fino all’ora di cena. Pernottamento a Batumi.

  • 10° giorno: Batumi – Akhaltsikhe/Vardzia

    Colazione in albergo. Partenza per Borjomi, per la regione di Samtskhe-Javakheti. Attraversando per la gola del Mtkwari circondata dalle montagne del Caucaso Minore. Lungo il percorso si può vedere una serie di castelli e fortezze, costruiti in diversi secoli per proteggersi dagli invasori. All’arrivo ad Akhaltsikhe visita la fortezza di Rabat. Cena e pernottamento in Akhaltsikhe o Vardzia.

  • 11° giorno: Akhaltsikhe/Vardzia – Bavra – Gyumri

    Colazione in albergo. Partenza per la città rupestre di Vardzia (12 ° secolo), costruita durante il regno della regina Tamar. Nel pomeriggio partenza per il confine Armenia-Georgiano su Bavra. Formalita` doganali e cambio della guida e del bus. Arrivo a Gyumri. Pranzo in un ristorante locale. Pernottamento in hotel.

  • 12° giorno: Gyumri – Odzun – Sanahin – Haghpat – Dilijan

    Colazione in albergo. Visita ai monasteri di Hagpat e Sanahin, patrimonio dell’UNESCO, dal 10 al 13 secolo, che si trovano sulla valle di Debed. Non puo` mancare neanche la basilica di Odzun del VI sec. circondata dalle montagne di Lori. Arrivo a Dilijan. Cena e pernottamento in hotel.

  • 13° giorno: Dilijan –  Sevan – Noraduz – Caravanserraglio di Orbelyani –  Goris

    Colazione in albergo. Trasferimento al lago Sevan, il secondo più grande ed alto lago alpino d’acqua dolce del mondo. Visita ai monasteri Sevan 9 sec. Partenza per il cimitero di Noraduz, dove sono disseminate centinaia croce pietre armene. Proseguimento per il Sud d’Armenia attraversando il passo di Vardenyants (Selim). Sosta dal caravanserraglio di Orbeliani (Selim) del XIV secolo che si trova sull’ex Grande Via della Seta a circa 2300 m. sopra il livello del mare. Arrivo a Goris nella provincia di Syumik. Sisitemazione in albergo, cena e pernottamento.

  • 14° giorno:  Goris – Tatev – Noravank– Yerevan

    Colazione in albergo. Check-out. La mattina si dirige verso la massima atrazione del Sud d’Armenia – il bellissimo monastero di Tatev del 9-15 sec. Per arrivarci si prende la funivia più lunga del mondo costruita sulla gola del fiume Vorotan. Rientro nella capitale facendo un’altra bellissima sosta culturale presso il  monastero di Noravank 9-14 sec. situato sopra la gola del fiume Ghnishik. Arrivo a Yerevan. Sisitemazione in albergo. Pernottamento.

  • 15° giorno:  Yerevan–Echmiadzin –Memoriale e Museo di Genocidio – Giro della città di Yerevan 

    Colazione in albergo. La mattina partenza per il monastero di Khor Virap 4-17 sec. da dove si apre la migliore vista al Monte Biblico Ararat. Proseguimento per Echmiadzin, che è il centro della chiesa apostolica armena e visita alla cattedrale di Echmiadzin (UNESCO). Rientro nella capitale e visita del memoriale di Tsitsernakaberd ed il Museo di Genocidio. Giro della città di Yerevan facendo una sosta presso il monumento di Cascade.  Serata libera sulla Piazza della Repubblica per godere le fontane e colori e a musica.  Pernottamento a Yerevan.

  • 16° giorno: Yerevan– Amberd – Sagmosavank – Matenadaran –  Yerevan

    Colazione in albergo. Partenza per la montagna più alta dell’Armenia a nord-ovest di Yerevan. La montagna di Aragats è di 4090 m. sopra il livello del mare ed è la vetta più alta della catena del Caucaso Minore. Sosta presso le rovine della fortezza medievale di Amberd che si trova a 2200 m.  Non lontano dalla fortezza c’è il villaggio di Sagmosavan dove si visita il monastero del 13 sec. costruita sopra la gola del fiume Qasagh, chiamato Grand Canyon Armeno. Arrivo a Yerevan e visita il museo di Matenadaran e se il tempo permette anche il mercato artigianato di Vernissage. Pernottamento a Yerevan.

  • 17° giorno :  Yerevan– Garni – Ghegard- Museo di Storia – Vernissage – Yerevan

    Colazione in albergo. Partenza per il tempio pagano di Garni del I sec. – l’unico sopravvissuto nel Caucaso. Proseguimento per il monastero rupestre di Ghegard del 12-13 sec. di UNESCO. Il monastero è noto per la lancia con cui hanno trafitto il costato di Cristo sulla croce.  Rientro a Yerevan e visita il Museo della Stroia ed il mercato d’artigianato di Vernissage per ultime spese. Cena di arrivederci nel ristorante. Pernottamento a Yerevan.

  • 18° giorno: Partenza

    Transferimento per aeroporto. Partenza.

Richiedi il tuo preventivo